Migranti, Italia tra maggiori donatori trust fund. Nulla da 3 Paesi

La Valletta (Malta), 12 nov. (LaPresse) - Croazia, Cipro e Grecia sono gli unici tre Paesi dell'Ue che non hanno offerto un contributo nazionale aggiuntivo al trust fund da 1,8 miliardi per l'Africa. E' quanto si evince da un documento della Commissione Ue dedicato allo strumento.

1,8 MILIARDI DALLA COMMISSIONE PIU' I CONTRIBUTI NAZIONALI. L'idea con la quale nasce il fondo è che agli 1,8 miliardi della Commissione Ue, si sommino i contributi nazionali. La sfida proposta dall'esecutivo comunitario, che sembra piuttosto lontana dall'essere raggiungibile, è quella di raggiungere altro miliardo e 800 milioni.

OLANDA PRIMO CONTRIBUTORE, ITALIA SECONDO. Il Paese che ha offerto il maggior contributo singolo è l'Olanda, con 15 milioni. Seguono l'Italia e il Belgio, con 10 milioni. Dalla Finlandia sono arrivati 5 milioni, 3 invece da Spagna, Svezia, Regno unito, Norvegia, Irlanda, Francia, Germania e Danimarca. Poco di più dal Lussemburgo, che ha offerto 3,1 milioni.

DECIDE CHI CONTRIBUISCE. Il fondo ha uno Strategic Board, nel quale siedono la Commissione Ue e tutti gli Stati membri. Ma a decidere l'impiego delle risorse è una commissione operativa, della quale fanno parte solo i rappresentanti dei Paesi che hanno messo a disposizione un proprio contributo aggiuntivo. Per questo motivo molti Paesi hanno offerto una donazione simbolica, come Bulgaria, Lettonia, Lituania e Slovenia, che hanno messo in campo solo 50mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata