Migranti, Italia irritata su bozza vertice Ue
Il premier Conte, non andrà a Bruxelles al prevertice europeo sui migranti per sottoscrivere una bozza già preparata. Fonti di governo sottolineano l'irritazione dell'esecutivo per i contenuti anticipati che prevedono di ridurre gli arrivi illegali, i movimenti tra i Paesi europei e accelerare i trasferimenti verso lo Stato competente. Ma per l'Italia la questione dei ricollocamenti va affrontata solo dopo aver chiarito i principi della prima accoglienza nei Paesi di approdo. "Se andiamo a Buxelles per avere il compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti invece di aiutarci, allora non andiamo nemmeno, risparmiamo i soldi del viaggio", avverte il ministro dell'Interno Salvini