Migranti, Israele sospende intesa Onu
Netanyahu ha annunciato la sospensione dell'accordo con l'Alto commissariato per i rifugiati dell'Onu per il ricollocamento nei Paesi occidentali degli oltre 16mila migranti africani che sono in Isreale. "Ho deciso di sospendere l'accordo e di ripensarne i termini", scrive sulla sua pagina Facebook il premier israeliano, annunciando che oggi farà un sopralluogo nei rioni di Tel Aviv dove vivono eritrei e sudanesi che hanno espresso insoddisfazione per l'accordo. Sulla vicenda è esploso un caso diplomatico con l'Italia, inizialmente annoverata da Netanyahu tra i paesi ospitanti. La Farnesina ha smentito l'esistenza di un accordo con il nostro Paese.