Migranti, Frontex lancia allarme su terroristi tra rifugiati
Gli attacchi di Parigi hanno dimostrato che i flussi di migranti irregolari possono essere utilizzati dai terroristi per entrare in Europa

Potenziali terroristi stanno sfruttando la crisi dei migranti per viaggiare senza controlli in Europa. È l'allarme lanciato da Frontex, l'agenzia europea per il controllo delle frontiere esterne, nel rapporto 2016 pubblicato oggi. "Gli attacchi di Parigi dello scorso novembre hanno dimostrato che i flussi di migranti irregolari possono essere utilizzati dai terroristi per entrare in Europa", sottolinea Frontex avvertendo che la maggior parte di persone che arrivano in Italia e in Grecia con documenti falsi non vengono sottoposte a rigidi controlli appronfonditi. "Due dei terroristi coinvolti negli attacchi in Francia - ricorda Frontex nel rapporto - erano in precedenza entrati nell'Ue attraverso Leros presentando alle autorità greche falsi documenti siriani".

Per questo, ribadisce l'agenzia, le attività di screening sono essenziali per verificare correttamente le dichiarazioni dei migranti riguardo la loro nazionalità. "Con un gran numero di persone che arrivano con documenti falsi, senza controlli approfonditi o sanzioni per coloro che fano dichiarazioni mendaci, c'è il rischio che alcune persone che rappresentano una minaccia ala sicurezza dell'Ue riescano ad approfittare di questa situazione", conclude Frontex.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata