Migranti, dopo l'accordo tensioni Italia-Francia
Ancora tensioni tra Italia e Francia dopo l'accordo sui migranti durante il Consiglio Europeo a Bruxelles. A gelare il presidente del consiglio Conte è stato il numero uno francese Macron che ha parlato di "accoglienza che riguarda i paesi di primo arrivo": il presidente francese Macron ribadisce che sono quei Paesi a dover aprire le strutture di accoglienza. E se il premier Conte smentisce il numero uno dell'Eliseo, "era stanco" dice il capo del governo Italiano, torna a chiarire che "L'Italia non ha dato disponibilità a realizzarli e non si impone a nessuno di farlo", sottolineando il carattere volontario dei centri. "L'unico modo per aiutare l'Italia e la Grecia, l'unico metodo, è quello di fermare o ridurre le migrazioni illegali alle nostre frontiere esterne", dice il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk