Migranti, Corte giustizia europea condanna Polonia, Ungheria e Rep.Ceca

Torino, 2 apr. (LaPresse) - "Rifiutando di rispettare il meccanismo temporaneo per la ricollocazione dei richiedenti protezione internazionale, Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca non hanno adempiuto ai loro obblighi ai sensi della legge dell'Unione europea". Lo scrive la Corte di giustizia europea accogliendo i ricorsi per inadempimento avanzati dalla Commissione europea nei confronti dei tre Paesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata