Migranti, condannati a 125 anni scafisti responsabili naufragio Alan Kurdi

Torino, 13 mar. (LaPresse) - Sono stati condannati a 125 anni di carcere tre scafisti che nel 2015 avevano organizzato la traversata della Grecia durante la quale morirono 5 persone, tra cui il bambino siriano di tre anni Alan Kurdi. Lo riferisce l'agenzia di stampa turca Anadolu. La sentenza è stata emessa dalla Corte penale di Bodrum. I tre sono stati catturati nella città turca di Adana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata