Migranti, 12 arresti in Austria e Grecia per traffico esseri umani

Vienna (Austria), 12 nov. (LaPresse/Reuters) - Dodici persone sono state arrestate su mandato internazionale con l'accusa di avere fatto parte di un'organizzazione per il traffico di esseri umani. Lo ha riferito il capo della polizia della provincia dell'Austria Inferiore, Franz Prucher, aggiungendo che sono stati emessi ordini d'arresto per altri cinque sospetti. Dieci uomini e una donna sono stati arrestati in Austria, mentre il dodicesimo sospetto è stato fermato in Grecia. Le vittime dei traffici, ha proseguito Prucher, erano soprattutto uomini, donne e bambini provenienti da Siria e Afghanistan.

"Questo è certamente uno dei nostri maggiori successi", ha detto Prucher, aggiungendo che tutti gli arrestati sono cittadini serbi, alcuni dei quali vivevano da anni in Austria. "Erano molto organizzati, viaggiavano in convogli con una sorta di avanguardia che li precedeva per assicurarsi che non ci fossero controlli lungo la strada", ha detto ancora Prucher. Fra febbraio e settembre il gruppo ha fatto entrare illegalmente in Austria circa 1.800 persone, attraverso un percorso che partiva dalla capitale serba Belgrado e passava per l'Ungheria.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata