Migliaia protestano a Ny: bloccato ponte di Brooklyn, decine di arresti

New York (New York, Usa), 5 dic. (LaPresse/AP) - Sono migliaia le persone scese in strada per la seconda notte consecutiva a New York, dopo che due agenti di polizia bianchi non sono stati incriminati per aver ucciso uomini afroamericani disarmati. Uno dei casi è accaduto proprio nella città orientale. Decine di dimostranti sono stati arrestati, ma le autorità non hanno fornito un bilancio ufficiale. Hanno invaso diverse zone di Manhattan, bloccando il ponte di Brooklyn dove hanno portato finte bare e impedito il traffico anche su altri ponti, tunnel e strade principali. Ieri, intanto, il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha annunciato che sarà dato il via a un vasto ri-addestramento delle forze di polizia cittadine.

Manifestazioni si sono svolte anche in altre città, tra cui Denver, Detroit, Minneapolis, Boston, Chicago, Pittsburgh e Washington. I casi che hanno scatenato le proteste sono quello di Eric Garner, soffocato a Staten Island mentre era disarmato, da un agente che non è stato incriminato dal Gran jury; Michael Brown, il 18enne di Ferguson in Missouri ucciso da un poliziotto bianco, anch'egli non incriminato dal Gran jury nonostante il giovane fosse disarmato. È stato invece incriminato l'ex capo di polizia che nel 2011 uccise un afroamericano disarmato in South Carolina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata