Messico, proteste scomparsa studenti: si dimette capo polizia capitale

Città del Messico (Messico), 5 dic. (LaPresse/AP) - Il comandante della polizia di Città del Messico, Jesus Rodriguez Almeida, si è dimesso dopo le critiche rivolte al suo dipartimento in relazione agli arresti di manifestanti che protestavano contro la scomparsa dei 43 studenti di Iguala. Lo ha annunciato il sindaco della capitale messicana, Miguel Angel Mancera, senza spiegare il motivo delle dimissioni. Città del Messico è stata teatro di frequenti proteste dopo la scomparsa degli studenti il 26 settembre. I giovani sarebbero stati arrestati dalla polizia locale e consegnati a membri di un cartello della droga. Una delle marce più grandi era stata organizzata il 20 novembre e si era svolta per lo più in maniera pacifica. Ad un certo punto erano tuttavia scoppiati tafferugli tra un piccolo gruppo di dimostranti e la polizia, e undici persone sono state arrestate in relazione ai disordini. Alcuni giorni dopo un giudice ha deciso che non c'erano prove sufficienti per confermare la custodia cautelare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata