Messico, la sinistra sale al potere: Obrador è il nuovo presidente
Superato il conservatore Anaya e anche Maede del partito rivoluzionario istituzionale, al potere da decenni

Andres Manuel Lopez Obrador ha vinto le elezioni presidenziali in Messico con oltre la metà dei voti, stando alle proiezioni ufficiali dei risultati. È il primo presidente messicano di sinistra.

Secondo le prime stime ufficiali, il leader della sinistra ha ottenuto tra il 53 e il 53,8% dei voti nelle elezioni presidenziali di domenica, superando il conservatore Ricardo Anaya con circa il 22% dei voti e anche Jose Antonio Maede del partito rivoluzionario istituzionale, al potere da decenni, con circa il 16%. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata