Messico, arrestò il figlio del Chapo: poliziotto ucciso dai Narcos con 150 colpi

Lʼesecuzione ripresa dalle telecamere a circuito chiuso di un centro commerciale a Culiaca

È stato uno dei poliziotti che il 18 ottobre ha arrestato Ovidio Guzman Lopez, figlio del Chapo Guzman, per questo Eduardo N., agente 32enne della guardia nazionale, è stato ucciso da un commando di narcos che hanno crivellato la sua auto con 150 colpi. L’esecuzione, avvenuta fuori da un centro commerciale a Culiacan, nello Stato di Sinaloa, è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza. Nelle immagini si vede un suv di colore rosso affiancarsi alla macchina dell’agente, subito dopo si vedono i due sicari scendere e, in meno di 30 secondi, far fuoco all’impazzata verso la vettura del 32enne.