Messico, altri 18 sospetti per rogo casinò Monterrey, posta una taglia

Città del Messico (Messico), 8 set. (LaPresse/AP) - Le autorità messicane hanno identificato altri 18 sospetti per il rogo al casinò Royale di Monterrey che il 25 agosto ha ucciso 52 persone, e hanno offerto 1,3 milioni di dollari a chi fornirà informazioni per il loro arresto. Lo rende noto il procuratore federale José Salinas, spiegando che i sospetti sono membri del cartello della droga Zetas. Salinas ha mostrato un profilo di sei sospettati e li ha identificati con i loro soprannomi. Per il caso sono giù stati arrestati cinque presunti membri del cartello e un ufficiale di polizia. Il 25 agosto un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione nel casinò spargendo benzina e dando fuoco all'edificio, uccidendo così per asfissia o per le fiamme decine di persone che non sono riuscite a fuggire. Si crede che dietro ci possa essere una questione di estorsione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata