Messico, 6 turiste spagnole stuprate ad Acapulco da uomini armati

Acapulco (Messico), 5 feb. (LaPresse/AP) - Sei turiste spagnole sono state stuprate da un gruppo di cinque uomini armati e mascherati ad Acapulco, in Messico. L'aggressione, che è durata diverse ore, è avvenuta alle due di notte circa di lunedì in una casa che le sei donne avevano preso in affitto insieme ad altri sei uomini spagnoli e ad una messicana, lungo un tratto di spiaggia molto calmo alla periferia della città. Secondo quanto riferisce il sindaco, Luis Walton, pare che gli aggressori siano riusciti a entrare costringendo ad aprire la porta due degli spagnoli si trovavano nel cortile. Una volta dentro l'appartamento, i cinque hanno legato gli uomini con cinghie e fili del telefono e hanno poi stuprato le cinque turiste spagnole. La donna messicana non è stata violentata.

Le vittime hanno potuto denunciare le violenze solo cinque ore dopo i fatti, alle sette del mattino circa. Il sindaco ha affermato che non ritiene che gli aggressori appartengano a una gang della droga e la stessa opinione ha espresso il dipartimento messicano per le Relazioni estere, ma si attende l'esito delle indagini. L'identificazione dei responsabili è resa ancora più difficile dal fatto che erano mascherati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata