Messico, 2 arresti per la morte del nipote di Malcolm X

Città del Messico (Messico), 13 mag. (LaPresse/AP) - Due uomini sono stati arrestati in Messico in relazione alla morte di Malcolm Shabazz, nipote dell'attivista politico Malcom X. Lo fanno sapere i procuratori di Città del Messico, a condizione di anonimato, aggiungendo che si tratta di dipendenti del locale in cui sembra che la scorsa settimana Shabazz sia stato coinvolto in una violenta lite. Il 28enne sarebbe morto giovedì scorso dopo essere stato picchiato nella rissa, scoppiata per un conto da 1.200 dollari. L'uomo, 29 anni, era figlio di Qubilah Shabazz, figlia di Malcolm X e Betty Shabazz. Nel 1997, quando aveva 12 anni, diede fuoco alla casa della nonna, rogo in cui la donna perse la vita a causa delle ustioni. Trascorse quattro anni in un centro di detenzione giovanile. Negli ultimi anni, aveva iniziato a scrivere memorie in cui si esprimeva contro la violenza giovanile. Il nonno, Malcolm X, venne assassinato nel 1965.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata