Merkel si schiera contro il Burqa: E' ostacolo a integrazione
"Tocca al ministro dell'Interno trovare il modo di proibirne l'uso in certi luoghi pubblici"

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ritiene che il burqa sia un ostacolo all'integrazione. "È mia opinione che una donna con il velo integrale abbia poche possibilità di integrarsi nella società tedesca", ha detto Merkel in dichiarazioni rilasciate al portale Redaktionsnetzwerk Deutschland (Rnd). Merkel ha aggiunto che spetta al ministro dell'Interno Thomas de Maizière trovare il modo di proibirne l'uso davanti ad alcune autorità o in certi luoghi pubblici.

De Maiziere, in dichiarazioni rilasciate alla radio pubblica regionale Rbb, aveva respinto l'uso dei veli integrali: "Nella nostra società bisogna andare a carte scoperte. Tuttavia sono contrario a un divieto del velo integrale perché parto dal presupposto che il Tribunale costituzionale lo respingerebbe". L'intervento di De Maiziere è giunto dopo che i Laender governati dalla Cdu di Merkel e dal partito bavarese alleato Csu avevano lanciato la proposta di vietare l'uso del burqa. Il ministro dell'Interno ha sottolineato inoltre che a suo parere non è accettabile l'uso del velo islamico in luoghi in cui deve essere possibile identificare il viso di una persona, come in diversi uffici dell'amministrazione pubblica. Il ministro dell'Interno della Baviera, Joachim Herrmann, continua a insistere sulla necessità di un divieto totale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata