Merkel resta la donna più potente al mondo, ma la insidia Hillary Clinton
La rivista Forbes compila la lista delle 200 donne più influenti tra cui Federica Mogherini e Michelle Obama

La cancelliera tedesca Angela Merkel si conferma la donna più potente del mondo secondo Forbes. Ma Hillary Clinton, che ottiene nuovamente il secondo posto, secondo quanto afferma la stessa la rivista potrebbe soffiarle il titolo nel 2017 se dovesse vincere le presidenziali Usa. Sul podio al terzo posto la presidente della Federal Reserve (Fed), Janet Yellen, che sale di una posizione rispetto all'anno scorso e viene definita da Forbes la persona "più influente" dei mercati mondiali.

L'elenco indica quelle che vengono individuate come le 200 donne più potenti. Merkel è in testa da sei anni, e motivando la scelta di quest'anno Forbes cita la sua decisione di aprire le frontiere della Germania a oltre un milione di immigrati siriani e di altri Paesi, nonché il fatto che ha guidato il Paese attraverso la recessione con stimoli e sussidi alle imprese. La classifica prosegue con Melinda Gates al quarto posto, la ceo di General Motors Mary Barra al quinto e la direttrice del Fondo monetario internazionale (Fmi) Christine Lagarde al sesto. A seguire Sheryl Sandberg di Facebook e Susan Wojcicki di YouTube. L'elenco include inoltre l'Alta rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini, al 19esimo posto, e Michelle Obama al 13esimo. Mentre escono dalla lista la presidente sospesa del Brasile Dilma Rousseff e la ex presidente dell'Argentina Cristina Fernandez.

Secondo Forbes, le 200 donne più potenti al mondo controllano entrate calcolate in quasi un miliardo di dollari. Più di un quarto di loro, precisamente 51, provengono dagli Stati Uniti, mentre il secondo Paese più rappresentato è la Cina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata