Merkel ad Atene, scontri vicino piazza Syntagma

Atene (Grecia), 9 ott. (LaPresse/AP) - Migliaia di manifestanti stanno protestando ad Atene in occasione della visita del cancelliere tedesco Angela Merkel, mentre gli elicotteri controllano la città dall'alto. 'La storia è stata scritta dai disobbedienti', cantano alcuni dimostranti che si sono radunati davanti al Parlamento greco a piazza Syntagma. Un altro gruppo di manifestanti ha invece bruciato una svastica e l'ha lanciata contro una barriera della polizia. Poche decine di manifestanti si sono staccati da un corteo pacifico e hanno lanciato sassi contro la polizia. Gli agenti hanno risposto con spray al pepe e granate stordenti. La Merkel è atterrata nella capitale greca alle 12.30. Al suo arrivo è stata accolta dal primo ministro greco Antonis Samaras e durante la visita di cinque ore incontrerà anche il presidente greco Karolos Papoulias.

Circa settemila i poliziotti dispiegati per le strade della città, che effettuano rigidi controlli sui passanti verificando il contenuto di borse e zaini. Reporter di AP sul posto riferiscono che circa 40 persone sono state fermate e che uno di loro gridava di essere un funzionario del partito d'opposizione Syriza. Gli assembramenti pubblici sono stati vietati in gran parte del centro e nel raggio di 100 metri dal percorso del convoglio del cancelliere, diventata simbolo delle pesanti misure di austerità imposte alla Grecia.

"Non ho dubbi sul fatto che la Merkel abbia buone intenzioni e voglia aiutare, ma questo non risolverà i problemi dell'Europa", ha commentato Irini Kourdaki, insegnante in pensione che sta partecipando alla dimostrazione. Fra i partecipanti alla protesta c'è un gruppo di riservisti delle forze speciali, in uniforme, che cantano a ritmo di marcia lo slogan 'Merkel fuori dalla Grecia'. "Tutti i greci devono manifestare insieme per liberare il Paese da chi lo opprime e lo umilia", ha detto uno dei riservisti, Giorgos Drakopoulos.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata