Mediterraneo orientale, Erdogan: Turchia non si piegherà a minacce

Ankara (Turchia), 30 ago. (LaPresse/AP) - La Turchia "non si piegherà a minacce, intimidazioni e ricatti, specialmente nel Mediterraneo orientale", lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan nel giorno delle celebrazioni per il 98esimo anniversario della vittoria contro le forze greche, mentre la minaccia di un nuovo conflitto con Atene si profila nel Mediterraneo orientale. "La lotta della Turchia per l'indipendenza e il futuro continua anche oggi", ha detto il presidente, "Non è assolutamente un caso che coloro che cercano di escluderci dal Mediterraneo orientale siano gli stessi che tentarono di invadere la nostra patria un secolo fa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata