Medioriente, terzo giorno di scontri alla Spianata moschee: 2 arresti, 5 feriti

Gerusalemme, 15 set. (LaPresse/EFE) - Cinque agenti della polizia israeliana sono stati feriti lievemente e due palestinesi sono stati arrestati stamattina, nel terzo giorno consecutivo di disordini alla Spianata delle moschee a Gerusalemme. Secondo la polizia di Israele, numerosi giovani palestinesi che vogliono impedire le visite al sito si sono barricati all'interno della moschea di Al Aqsa e ne hanno bloccato le porte con barre di metallo e corde, erigendo anche barricate fatte di pietre. Quando la polizia ha cercato di entrare, sono scoppiati dei disordini, terminati con l'arresto di due palestinesi per avere lanciato sassi agli agenti, e con il ferimento lieve di cinque poliziotti.

Dopo gli scontri la polizia ha permesso l'accesso alla zona e incrementato la sicurezza. Gli scontri alla Spianata delle moschee sono iniziati domenica, in concomitanza con il Rosh Hashana, l'inizio del nuovo anno ebraico, che porta migliaia di fedeli a pregare al vicino Muro del pianto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata