Medioriente, rinviati colloqui Hamas-Israele in Egitto

Gaza (Striscia di Gaza), 26 ott. (LaPresse/Xinhua) - I colloqui indiretti tra Israele e palestinesi, che sarebbero dovuti riprendere domani al Cairo, sono stati rimnviati. Lo fa sapere Khaled al-Batsh, leader della Jihad islamica a Gaza, in un comunicato inviato via email, spiegando che la decisione è stata presa dall'Egitto fino a nuove notizie, in seguito alla difficile situazione della sicurezza nella penisola del Sinai.

I colloqui si concentrano sulle modalità per ripristinare la situazione di sicurezza nella Striscia di Gaza dopo il cessate il fuoco, avviare la costruzione di un porto e di un aeroporto, così come sul processo di ricostruzione dell'area. Venerdì 30 soldati egiziani sono morti in una serie di attacchi coordinati nella penisola del Sinai. In risposta, le autorità egiziane hanno chiuso il valico di Rafah, punto di accesso alla Striscia, e hanno dichiarato tre mesi di stato di emergenza nell'area, lanciando un'operazione su larga scala.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata