Medioriente, raid uccide intera famiglia a Khan Younis: anche 11 bimbi

Gaza (Striscia di Gaza), 26 lug. (LaPresse) - Pochi minuti prima che entrasse in vigore la tregua umanitaria nella Striscia di Gaza, un attacco aereo israeliano sul campo rifugiati di Khan Younis ha ucciso 20 componenti di una stessa famiglia. L'agenzia stampa palestinese Maan, citando fonti mediche, riporta che le vittime sono 11 bambini, quattro donne e cinque uomini. La famiglia al-Najjar era fuggita dalle proprie case a Khuzaa, vicino a Khan Younis, questa notte dopo che l'artiglieria israeliana aveva bombardato l'area uccidendo decine di persone. Si era quindi spostata nella vicina località, sperando di trovarvi rifugio e che fosse più sicura, essenco più lontana dal confine del territorio.

Invece, i missili sparati dagli aerei da guerra dello Stato ebraico hanno colpito pochi istanti prima delle 8 (le 7 italiana), ora in cui entrava in vigore la tregua umanitaria. Hanno completamente raso al suolo l'edificio di quattro piani in cui la famiglia stava dormendo. Queste 20 vittime fanno parte delle 940 registrate sinora dalle autorità palestinesi della Striscia, mentre prosegue la ricerca di corpi sotto le macerie, permessa dalla tregua umanitaria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata