Medioriente, Parlamento Francia approva riconoscimento Palestina

Parigi (Francia), 2 dic. (LaPresse/AP) - L'Assemblea nazionale francese ha approvato la risoluzione in cui chiede al governo di Parigi di riconoscere lo Stato di Palestina. Il testo è passato con 339 voti a favore e 151 contrari e non è vincolante.

Il documento approvato chiede al governo "di riconoscere lo Stato di Palestina in vista del raggiungimento di una soluzione definitiva del conflitto". Il governo francese sostiene uno Stato palestinese ma ritiene che sia troppo presto per il riconoscimento. La Francia, che è un membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'Onu quindi con diritto di veto, vuole che i colloqui di pace fra israeliani e palestinesi riprendano al più presto. Israele si è impegnato a stabilire uno Stato palestinese in base a un accordo di pace, ma afferma d'altro canto che risoluzioni come quella approvata dal Parlamento francese incoraggino i palestinesi a evitare i negoziati.

La scorsa settimana l'ambasciatore di Israele in Francia si era espresso contro la proposta di risoluzione, dicendo che era distruttiva per gli sforzi di pace. Lo scorso 30 ottobre quello della Svezia è diventato il primo governo dell'Europa occidentale a riconoscere lo Stato palestinese. Da allora i parlamentari di Regno Unito, Spagna e Irlanda hanno approvato mozioni non vincolanti con le quali richiedono il riconoscimento della Palestina. La scorsa settimana i membri del Parlamento europeo hanno cominciato un dibattito per capire se riescono ad accordarsi su un approccio comune per i 28 Stati membri dell'Ue. La Francia, che è il Paese dell'Europa occidentale con la più nutrita popolazione musulmana ed ebrea, negli ultimi anni ha cercato di mantenere buoni rapporti con le autorità israeliane e palestinesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata