Medioriente, palestinese ferito gravemente in scontri Spianata moschee

Gerusalemme, 5 nov. (LaPresse/Xinhua) - Almeno un palestinese è rimasto gravemente ferito in seguito agli scontri scoppiati con la polizia israeliana nella Spianata delle moschee, a Gerusalemme Est. Lo riferisce il quotidiano israeliano Haaretz, citando come fonte un medico presente sul posto. Secondo il dottore, il palestinese è stato colpito da un proiettile sulla cui punta era stato sistemato un pezzo di spugna, sparato dalla polizia. Secondo il sito web israeliano Ynet, gli scontri sono iniziati quando un gruppo di attivisti ebrei di estrema destra, noto come Lealisti del Monte del Tempio, si è presentato all'entrata della Spianata con l'intenzione di tenere una veglia di preghiera per ricordare i sette giorni trascorsi da quando il loro compagno Yehuda Glick è stato ferito a colpi di pistola da un palestinese. Tali visite nell'area sono viste come provocazioni dai palestinesi, che spesso reagiscono con violenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata