Medioriente, Olp sospende cooperazione di sicurezza con Israele

Ramallah (Cisgiordania), 5 mar. (LaPresse/Reuters) - I leader dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), guidata dal presidente Mahmoud Abbas, hanno interrotto tutta la cooperazione in materia di sicurezza con Israele. Lo hanno riferito a Reuters tre membri del Comitato centrale palestinese, precisando che la decisione è stata presa durante una riunione di due giorni terminata oggi. Le decisioni dell'Olp sono di solito vincolanti per l'Autorità nazionale palestinese.

"Il coordinamento di sicurezza in tutte le sue forme con le autorità dell'occupazione israeliana - si legge in una nota del Comitato centrale - sarà fermato alla luce dell'inadempienza di Israele per quanto riguarda gli accordi firmati dalle due parti". Lo Stato ebraico, prosegue il comunicato, "dovrebbe assumersi tutte le sue responsabiltà nei confronti del popolo palestinese nello Stato occupato di Palestina in quanto un'autorità occupante ai sensi del diritto internazionale".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata