Medioriente, Netanyahu: Continueremo fino alla fine, non abbiamo scelta

Gerusalemme, 20 lug. (LaPresse) - Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha affermato, in un discorso andato in onda sulla TV israeliana, che l'operazione nella Striscia di Gaza, se necessario, sarà estesa. Netanyahu ha spiegato che dopo che Israele ha accettato tre offerte di cessate il fuoco, ora ha il sostegno internazionale per l'operazione di terra.

"Non si può sostenere - ha aggiunto il premier secondo quanto riporta Haaretz - che Israele ha scelto l'escalation. Hamas sta pagando il prezzo per la sua aggressività. Ci scusiamo per eventuali danni a parti innocenti, ma Hamas è colpevole".

"L'intera nazione piange con le famiglie delle vittime. Desidero esprimere - ha aggiunto - a nome del governo israeliano, profondo dolore. Inviamo le nostre condoglianze ai genitori, ai figli, ai coniugi, alle famiglie dei soldati israeliani caduti in combattimento per la difesa dello Stato di Israele. Non c'è guerra più giusta rispetto a quella in cui i vostri figli, i nostri figli, sono coraggiosamente caduti".

"Vogliamo - ha concluso - riportare la calma in tutto il Paese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata