Medioriente, Napolitano: Intollerabile giovani vite vengano stroncate

Roma, 3 lug. (LaPresse) - "Sono profondamente rattristato dalla notizia del rapimento e dell'uccisione del giovane palestinese Mohamed Khadair, avvenuta a Gerusalemme pochi giorni dopo il ritrovamento dei corpi dei tre ragazzi israeliani barbaramente trucidati". Così, in un messaggio, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "A nome del popolo italiano - aggiunge -, porgo alla famiglia del giovane Mohamed e alla popolazione palestinese i sentimenti del più partecipe cordoglio. E' intollerabile che giovani vite vengano stroncate per mano di chi pratica odiose aggressioni o ritorsioni e concorre al diffondersi della violenza frustrando gli sforzi necessari per giungere a intese di pace". "Auspico pertanto - conclude Napolitano - che gli autori degli efferati crimini perpetrati nelle ultime settimane possano essere rapidamente condotti davanti alla giustizia e che le ragioni del dialogo possano prevalere sulla barbarie del crimine politico o razziale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata