Medioriente, morto anche padre del bimbo palestinese ucciso nel rogo della loro casa

Gerusalemme, 8 ago. (LaPresse/Reuters) - Dopo il bimbo palestinese di 18 mesi, oggi anche il padre, Saad Dawabsheh, è morto per le ferite riportate nell'attacco incendiario alla sua casa nel villaggio di Duma in Cisgiordania, avvenuto il 31 luglio. Lo ha reso noto un portavoce dell'ospedale israeliano di Soroka, dove l'uomo era ricoverato. Nell'attacco, che si ritiene sia opera di un gruppo di estremisti ebrei, sono rimasti feriti gravemente anche un secondo figlio e la moglie di Saad Dawabsheh.

Il gabinetto di sicurezza del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annunciato la repressione delle violenze da parte di gruppi ebraici di estrema destra e il governo ha deciso di consentire interrogatori più severi nei confronti dei sospetti militanti, se necessario anche con metodi una volta riservati solo ai detenuti palestinesi.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata