Medioriente, Mogherini ha incontrato Peres a Gerusalemme

Roma, 16 lug. (LaPresse) - La ministra degli Esteri Federica Mogherini ha incontrato a Gerusalemme il presidente israeliano Shimon Peres. Lo fa sapere la Farnesina sul suo profilo Twitter.

E intanto non si fermano le polemiche sull'ipotesi di un incarico alla titolare della Farnesina come capo della diplomazia europea. "La ministra degli Esteri italiana Federica Mogherini è troppo morbida con la Russia per potere essere il capo della diplomazia europea". Lo scrive il Wall Street Journal in un editoriale, notando che la candidatura di Mogherini a successore di Catherine Ashton ha suscitato polemiche nei Paesi dell'Europea orientale. "Sarebbe semplice liquidare queste preoccupazioni come una paranoia baltica - scrive il giornale di New York - se non fosse per il fatto che Mogherini ha viaggiato in Russia poco dopo che l'Italia ha assunto la presidenza dell'Ue all'inizio del mese. Non ha aiutato la sua causa neanche il fatto che la visita ha spinto l'agenzia di stampa ufficiale russa Itar-Tass a pubblicare un articolo di commento dal tono ottimista". Il Wsj cita anche la posizione della ministra italiana sul gasdotto South Stream, che dovrebbe portare il gas russo in Europa aggirando l'Ucraina. "Gli ucraini - si legge nell'editoriale - vedono l'appoggio dato dagli italiani al progetto come un tradimento dell'offerta europea di una maggiore integrazione economica. Loro e i baltici credono che Roma stia usando la presidenza dell'Ue per avanzare i propri interessi piuttosto che l'imperativo della sicurezza collettiva". "Ci sono molti motivi - conclude l'editorialista - per accogliere con favore la leadership del premier Renzi a Roma. Ma la prospettiva di una politica estera europea guidata da Mogherini non è uno di questi motivi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata