Medioriente, Kerry: Non bisogna interferire con elezioni in Israele

Londra (Regno Unito), 16 dic. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti e i loro partner stanno cercando dei modi per far progredire la pace in Medioriente ma senza interferire con il processo elettorale in Israele. Lo ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, enunciando la posizione Usa rispetto alle proposte presentate al Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite per fissare una cornice per i negoziati. Kerry si trova a Londra, dove sta incontrando rappresentanti palestinesi. Washington sta avendo una conversazione "costruttiva" con israeliani, palestinesi e Paesi europei su come arginare la violenza crescente fra israeliani e palestinesi e creare un ambiente favorevole alla ripresa dei colloqui di pace, ma per Kerry in ogni caso nessuno deve interferire con le elezioni in Israele, che sono state fissate per marzo. Alla fine la pace dipende da israeliai e palestinesi e sono loro, e non la comunità internazionale, a dovere prendere decisioni chiave, ha detto infine Kerry a proposito di una possibile azione delle Nazioni unite per la pace in Medioriente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata