Medioriente, Israele limita l'accesso alla Città Vecchia di Gerusalemme

Gerusalemme, 4 ott. (LaPresse/EFE) - Il governo israeliano ha ristretto l'accesso alla Città Vecchia di Gerusalemme per due giorni dopo l'omicidio ieri di due israeliani in un attacco palestinese. Lo ha comunicato la polizia. La decisione è dovuta alla "situazione della sicurezza e all'attacco grave che si è verificato nella Città Vecchia", ha detto un portavoce della polizia in un comunicato diffuso oggi. Le restrizioni, che saranno in vigore fino a dopo la festa ebraica di Simchat Torah, nella notte di lunedì, colpiscono soprattutto i palestinesi che non risiedono o lavorano nella città murata. "Nei prossimi due giorni sarà consentito l'ingresso ai cittadini israeliani, ai residenti della Città Vecchia, ai turisti e agli studenti delle scuole", riferisce la nota. Per quanto riguarda la preghiera alla Spianata delle moschee, la polizia ha mantenuto la restrizione della scorsa settimana di consentire l'ingresso ai musulmani con più di 50 anni e a donne di ogni età.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata