Medioriente, Gentiloni: Condanna a violenze, evitare escalation

Roma, 4 ott. (LaPresse) - Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni esprime "forte condanna verso i gravi atti di violenza che colpiscono Gerusalemme e la Cisgiordania, come quelli compiuti ieri nella città vecchia di Gerusalemme, che hanno provocato la morte di due membri di una famiglia di ebrei ortodossi, che stava andando a pregare al Muro del Pianto, e auspica che i responsabili siano presto assicurati alla giustizia".

"In questo clima di forte tensione - ha proseguito il Ministro in una nota - occorre un impegno di tutte le parti per scongiurare un'escalation della violenza sul terreno, da cui trarrebbero vantaggio solo le forze più estremiste e ostili al dialogo e alla pace".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata