Medioriente, delegati palestinesi: Se Israele non torna lasciamo Cairo

Il Cairo (Egitto), 10 ago. (LaPresse/AP) - I negoziatori palestinesi hanno minacciato di lasciare i colloqui mediati dall'Egitto se la delegazione israeliana non tornerà al Cairo. In precedenza funzionari israleliani avevano detto che i loro negoziatori, che sono partiti dal Cairo venerdì, torneranno solo se si fermerà il lancio di razzi da Gaza. I negoziatori palestinesi hanno espresso la loro frustrazione per la mancanza di progressi e l'assenza della delegazione israeliana.

Azzam al-Ahmad, capo della delegazione palestinese al Cairo e persona di fiducia del presidente palestinese Mahmoud Abbas, ha detto che il gruppo palestinese partirà questa sera se diventerà chiaro che le controparti israeliane non torneranno al Cairo. "Se sarà provato per noi che la delegazione israeliana sta ponendo condizioni per il suo ritorno al Cairo, non accetteremo alcuna condizione per la continuazione dei colloqui", ha detto.

Il negoziatore palestinese Bassam Salhi ha riferito che la delegazione palestinese ha incontrato ieri i mediatori egiziani. Nell'incontro è stato detto ai palestinesi che l'Egitto è in contatto con funzionari israeliani e spera di fare dei progressi, secondo quanto ha raccontato Salhi. "Abbiamo detto agli egiziani che se gli israeliani non verranno e se non ci sono sviluppi significativi, oggi ce ne andremo" ha detto il negoziatore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata