Medioriente, colloqui al Cairo: si inaspriscono posizioni negoziatori

Il Cairo (Egitto), 18 ago. (LaPresse/AP) - Si inaspriscono le posizioni dei negoziati palestinesi e israeliani che partecipano ai colloqui indiretti al Cairo, mirati a raggiungere una tregua permanente nella Striscia di Gaza. Ieri, ha riferito un membro della delegazione palestinese, Qais Abdul Karim, Israele ha chiesto garanzie che Hamas e altre fazioni militanti a Gaza vengano disarmate, mentre i palestinesi hanno chiesto la fine del blocco del territorio senza condizioni. Il blocco di Gaza, imposto da Israele e l'Egitto da quando Hamas assunse il potere nel territorio nel 2007, resta il principale nodo dei colloqui.

Hamas ha ribadito più volte che non rinuncerà alle armi, mentre Israele afferma di dover mantenere in parte il controllo dei valichi al confine con la Striscia per impedire il traffico di armi e la la loro produzione nel territorio palestinese. I mediatori egiziani, ha riferito Karim, hanno fatto pressioni sui palestinesi affinché presentino proposte di compromesso riguardo alla questione dei valichi di frontiera. La delegazione palestinese, ha aggiunto, è in riunione da stamattina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata