Medioriente, appello ong: Renzi si schieri contro colonie Cisgiordania

Roma, 3 lug. (LaPresse) - L'Italia e le istituzioni Ue "si schierino per l'autonomia dello Stato Palestinese e contro la occupazione della Cisgiordania e la continua espansione degli insediamenti israeliani". E' l'appello rivolto a palazzo Chigi in occasione dell'avvio del semestre di presidenza italiana da una serie di associazioni attraverso una raccolta firme pubblica (sul sito firmiamo.it/la-palestina-e-sotto-attacco). Le associazioni (tra i firmatari Pax Christi, il Forum Palestina, l'Association of Surgery for Children e l'Unione delle comunità e organizzazioni islamiche in Italia) chiedono che Roma e Bruxelles facciano pressione "per la liberazione dal blocco di terra e mare di Gaza, per la fine della detenzione amministrativa dei palestinesi e il loro sequestro in Israele, per uno statuto chiaro e condiviso per Gerusalemme".

"In qualsiasi Paese civile - si legge nell'appello in riferimento ai tre ragazzi rapiti e uccisi in Cisgiordania - una sparizione è un caso di polizia investigativa e non la ragione per imprigionamenti di massa su base politica, di invasione e permanenza in migliaia di abitazioni di civili, dell'abbattimento di case, degli omicidi di persone disarmate, di bombardamenti su zone del territorio Palestinese sotto blocco e fuori e da quella in cui la scomparsa è avvenuta". "Questa operazione - prosegue il testo - non è altro che una operazione, probabilmente preordinata, di punizione collettiva per i palestinesi nel momento in cui hanno raggiunto un accordo politico e si presentano come stato nella comunità internazionale".

"Nel momento della riconciliazione - è la denuncia - tra le fazioni che governano nella Cisgiordania e a Gaza, un tentativo di unificare il territorio politico della Palestina" Israele "dispiega attacchi militari con forze di terra e uso spropositato della forza verso i civili nella Cisgiordania, con più di 400 detenzioni amministrative, infinite malversazioni a Gerusalemme e bombardamenti e sconfinamenti a Gaza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata