Medioriente, Amnesty: Crimini guerra di Israele in offensiva agosto

Gerusalemme, 5 nov. (LaPresse/AP) - Israele ha commesso crimini di guerra nel corso della sua offensiva sulla Striscia di Gaza dello scorso agosto. È la denuncia di Amnesty International, che in un rapporto pubblicato oggi afferma che le autorità israeliane hanno dimostrato una "spietata indifferenza" negli attacchi contro le abitazioni di civili nella Striscia, in alcuni casi definiti crimini di guerra. Il ministero degli Esteri israeliano ha respinto i risultati del rapporto, affermando che Amnesty "ignora i crimini di guerra documentati commessi da Hamas", che governa la Striscia. Nei 50 giorni di offensiva sono morti oltre 2.100 palestinesi, la maggior parte dei quali civili, e 72 israeliani, di cui sei civili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata