Medioriente, adolescente ucciso in Kashmir in proteste contro Israele

Srinagar (India), 19 lug. (LaPresse/AP) - Nel Kashmir indiano un adolescente è rimasto ucciso quando le forze governative hanno sparato all'indirizzo di manifestanti che protestavano contro l'invasione di Gaza da parte di Israele. Lo ha reso noto la polizia. Un agente ha riferito che i soldati hanno aperto il fuoco dopo che i manifestanti si sono scontrati con le forze di sicurezza a Khudwani, un villaggio a sud di Srinagar. Il funzionario ha parlato a condizione di anonimato. La polizia non ha specificato l'età della vittima, che secondo i residenti aveva 15 o 16 anni.

Dopo la morte del giovane sono scoppiate altre proteste, che si sono diffuse ad almeno altre due città nelle vicinanze, dove la polizia ha usato gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti. In Kashmir si sono verificate ampie manifestazioni filopalestinesi quasi ogni giorno da quando Israele ha lanciato la sua campagna militare su Gaza. I dimostranti hanno bruciato bandiere di Israele e si sono scontrati con le forze governative in diverse località della regione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata