Mauritius, petroliera arenata: stato d'emergenza per 'marea nera'

Johannesburg, 8 ago. (LaPresse) - Il primo ministro Pravind Jugnauth delle isole Mauritius, nell'Oceano Indiano, ha dichiarato lo "stato di emergenza ambientale" dopo la perdita di tonnellate di carburante da una petroliera giapponese che negli scorsi giorni si è arenata al largo. Jugnauth ha chiesto aiuto alla Francia, sottolineando che l'evento "rappresenta un pericolo". Il Paese conta 1,3 milioni di abitanti e la sua economia dipende fortemente dal turismo, settore già duramente colpito a causa della pandemia di coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata