Mattis in Iraq: Non siamo qui per appropriarci del petrolio
Visita a sorpresa del segretario alla Difesa degli Stati Uniti

 L'esercito degli Stati Uniti non è in Iraq "per appropriarsi del petrolio di nessuno". È quanto ha detto il segretario alla Difesa Usa, Jim Mattis, prendendo le distanze dalle dichiarazioni del presidente Usa Donald Trump prima di arrivare a Baghdad per una visita a sorpresa. In un discorso tenuto a gennaio davanti allo staff della Cia, Trump aveva detto: "Avremmo dovuto tenere il petrolio. Ma ok. Forse avrete un'altra chance".

 È probabile che Mattis dovrà affrontare domande sulle dichiarazioni e azioni di Trump, compreso il cosiddetto 'travel ban' che ha coinvolto sette Paesi a maggioranza musulmana fra cui l'Iraq. La dichiarazione di Mattis di oggi è solo l'ultimo esempio delle divergenze politiche emerse con il presidente Usa. Trump ha riconosciuto che Mattis non era d'accordo con lui sull'utilità della tortura come tattica di interrogatorio ma aveva aggiunto che avrebbe lasciato la questione al segretario per la Difesa.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata