Marocco, tribunale condanna asino per trasporto di hashish
Una sentenza unica al mondo: condannato a essere venduto in un'asta pubblica

Un asino è stato condannato a essere venduto in un'asta pubblica, come pena per il reato di trasporto di hashish. Lo hanno stabilito i giudici della città marocchina di Larache, riporta il portale lesiteinfo.com, definendo la sentenza unica al mondo. Poche settimane fa, un altro asino era finito 'in tribunale' in Marocco ed era stato condannato per aver violato il codice di circolazione stradale. Secondo la ricostruzione dei fatti, un uomo è stato scoperto dalla polizia mentre trasportava il carico di hashish sull'asino. Nell'emettere il verdetto, il giudice ha emesso anche la pena per il quadrupede. Con esito a sua volta insolito: all'asta, nessuno ha voluto pagare più di 150 dirham (14 euro) per l'asino, cifra a cui è quindi stato ceduto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata