Marocco, fonti: Principe Hicham potrebbe aiutare giornalista accusato di molestie
La moglie dell'editore arrestato si è rivolta al reporter El Majdoubi pregandolo di intercedere con Hicham

Asmae El Moussaoui, moglie di Taoufiq Bouachrine, editore marocchino arrestato per violenza sessuale e tentato stupro, si sarebbe recata da poco in Spagna per incontrare il giornalista El Majdoubi, amico intimo del principe Moulay Hicham, cugino del re Mohammed VI. Secondo alcune fonti, la donna avrebbe pregato Majdoubi di intercedere con Hicham perchè mobiliti le figlie, molto care al re, perché a loro volta intervengano presso il sovrano a favore di un esito positivo del processo al marito.

Majdoubi non solo avrebbe promesso ad Asmae di coinvolgere le nipoti del sovrano in questa faccenda, ma le avrebbe assicurato che lo stesso principe Hicham, in contrasto con il monarca, avrebbe condotto una campagna segreta con alcune ong internazionali per far rilasciare Bouachrine. A condizione, ha però insistito, che la parola d'ordine sia discrezione assoluta.

Bouachrine e Hicham hanno quindi deciso di aprire una nuova pagina per quanto riguarda le loro relazioni? In effetti i due uomini non sono finiti in tribunale quando uno degli avvocati del principe ha mostrato un assegno da 900mila dirham (circa 100mila euro) che Bouachrine aveva lasciato come garanzia di un prestito avuto dallo stesso Hicham. Soprannominato 'l'opportunista' dall'entourage del principe, Bouachrine era sfuggito a un processo grazie all'intervento di amici comuni.

Taoufiq Bouachrine, il cui processo riprenderà a settembre a Casablanca, è stato arrestato a febbraio in seguito a numerose denunce di stupro e tentata violenza sessuale da parte di almeno sei donne, soprattutto ex giornaliste e impiegate del suo gruppo editoriale. Dal suo ufficio sono state sequestrate e mostrate in tribunale le registrazioni video dei suoi incontri sessuali. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata