Maratona Boston, terza vittima è studentessa cinese

Pechino (Cina), 17 apr. (LaPresse/AP) - La terza vittima delle esplosioni alla maratona di Boston è una studentessa cinese della Boston University, originaria della città di Shenyang, nel nordest della Cina. È quanto afferma il quotidiano Shenyang Evening News sul proprio account Weibo, social network cinese simile a Twitter, aggiungendo che il nome della ragazza è Lu Lingzi. Un redattore del giornale riferisce che il padre della studentessa ha confermato il decesso nel corso di un incontro con i giornalisti. Il ministero degli Esteri cinese e il consolato generale di Pechino a New York non hanno invece reso noto il nome, su richiesta della famiglia. Tuttavia, ieri i media di Boston hanno fatto circolare la notizia che Lu era fra i dispersi causati dalle bombe, che hanno causato in totale tre morti e 176 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata