Maltempo, alluvioni in Pakistan e India: oltre 60mila evacuati

Jhang (Pakistan), 9 set. (LaPresse/AP) - Sono oltre 60mila le persone evacuate in luoghi più sicuri in Pakistan e India, dopo le inondazioni che nei due Paesi hanno causato la morte di 400 persone. Lo hanno reso noto le forze armate pakistane e indiane. In Pakistan le autorità hanno allertato centinaia di migliaia di persone, avvisando di prepararsi a fuggire da ulteriori inondazioni nei prossimi giorni. Gli allagamenti, cominciati lo scorso 3 settembre, hanno messo in pericolo più di un milione mezzo di persone, e hanno lasciato migliaia di famiglie senza casa nei due Paesi vicini. Il ministro per l'acqua e l'energia elettrica del Pakistan, Khwaja Mohammad Asif, ha riferito al Parlamento che è stato chiesto a 700mila abitanti di lasciare le loro case, che potrebbero essere allagate nei prossimi quattro giorni. Soldati indiani e pakistani stanno usando navi ed elicotteri per consegnare rifornimenti alimentari ed evacuare le vittime. Le inondazioni hanno anche causato frane in entrambe le sezioni della regione del Kashmir, divisa tra India e Pakistan, e causato devastazione nel nord e nell'est del Pakistan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata