Malta, cittadinanza in vendita a 650mila euro per ridurre deficit

La Valletta (Malta), 13 nov. (LaPresse/AP) - Il Parlamento di Malta ha approvato un emendamento alla legge sulla cittadinanza, in base al quale chiunque vorrà acquistarla potrà farlo a un costo di 650mila euro. La nuova legge dovrebbe entrare in vigore nel giro di poche settimane ma il partito nazionalista, che è all'opposizione, ha già promesso che abrogherà il provvedimento e revocherà le cittadinanze concesse in questo modo nel caso in cui tornerà al potere. Il primo ministro maltese, Joseph Muscat, prevede che la vendita delle cittadinanze porterà nelle casse dello Stato 30 milioni di euro ogni anno, che aiuteranno il Paese a colmare il proprio deficit. Ai sensi dell'emendamento, chiunque abbia 18 anni o più potrà diventare cittadino di Malta, senza la necessità che abbia investimenti o residenza sull'isola. Chi acquisterà la cittadinanza beneficiando dell'emendamento potrà acquistare passaporti maltesi per i parenti più prossimi al costo di 25mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata