Mali, presidenti tornati ad Abidjan a causa di protesta a scalo Bamako

Bamako (Mali), 29 mar. (LaPresse/AP) - L'aereo con a bordo quattro presidenti africani diretti in Mali per negoziare con la giunta che ha preso il potere nel Paese il 21 marzo non è mai atterrato ed è tornato ad Abidjan, in Costa d'Avorio, a causa di una manifestazione che era in corso sulla pista dell'aeroporto di Bamako. Lo ha fatto sapere un consigliere del capo di Stato ivoriano, spiegando che l'aereo con i presidenti ha sorvolato l'aeroporto della capitale e poi è tornato indietro. I capi di Stato di Costa d'Avorio, Benin, Niger e Burkina Faso dovevano incontrare, a nome del blocco dell'Africa occidentale Ecowas, il capitano dell'esercito Amadou Haya Sanogo, che ha condotto il colpo di Stato la settimana scorsa.

Testimoni hanno riferito che gruppi di manifestanti sono arrivati alla pista dello scalo di Bamako gridando "Vergogna Ecowas, il Mali appartiene a noi". "Il livello di sicurezza non era sufficiente, perciò torniamo indietro", ha detto il consigliere ad Associated Press. "L'incontro - ha aggiunto - si terrà a questo punto all'aeroporto di Abidjan". L'uomo, che ha parlato a condizione di anonimato, ha spiegato che i leader della giunta si recheranno in Costa d'Avorio per incontrare i rappresentanti dell'Ecowas. "Se non ripristineranno immediatamente l'ordine costituzionale - ha proseguito - intendiamo imporre sanzioni". Un diplomatico presente all'aeroporto di Bamako ha confermato che "il meeting si terrà in un altro Paese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata