Mali, Onu: Due civili uccisi da esplosione di mine nel nordest

Timbuctù (Mali), 4 feb. (LaPresse/AP) - Due civili sono morti nel nordest del Mali a causa dell'esplosione di mine o di ordigni improvvisati su una strada. Lo fa sapere l'Ufficio delle Nazioni unite per gli affari umanitari. Di recente era stata diffusa la notizia che gli estremisti islamici avevano lasciato ordigni sul terreno, in particolare nelle zone in cui erano stati costretti a ritirarsi. Le esplosioni, avvenute lungo la strada che collega Kidal, Anefis e North Darane, rappresentano la seconda notizia nell'ultima settimana di vittime causate da mine nel nord del Mali. L'esercito maliano aveva infatti sapere che quattro soldati erano morti nello scoppio di un ordino nell'area vicino a Gossi. La Francia, intanto, ha riferito che altre due mine sono state trovate nella stessa area e che una delle due è stata fatta detonare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata