Mali, leader al-Qaeda nel Maghreb islamico ucciso da truppe Ciad

N'Djamena (Ciad), 1 mar. (LaPresse/AP) - Le forze armate del Ciad impegnate in Mali hanno ucciso Abou Zeid, alto comandante di al-Qaeda nel Maghreb islamico (Aqim). Lo ha annunciato il presidente del Ciad Idriss Deby. I vertici militari maliani e francesi non hanno per ora confermato i fatti. Zeid è una figura di spicco di Aqmi, a capo dei gruppi che recentemente hanno rapito diversi occidentali. L'esercito francese ha lanciato l'11 gennaio scorso un'offensiva in Mali per respingere l'avanzata dei militanti legati ad al-Qaeda, che si erano impossessati di gran parte del nord del Paese. L'operazione ha ricevuto il sostegno di diversi Paesi africani, tra cui proprio il Ciad, che hanno inviato in Mali le proprie truppe. La situazione sul terreno, tuttavia, non è semplice. Negli ultimi dieci giorni l'esercito francese e le forze del Ciad sono state impegnate in una battaglia contro gli estremisti nelle montagne di Adrar des Ifoghas, nel nord, in cui si sono registrate diverse vittime.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata