Mali, Consiglio sicurezza Onu: Ok a invio forza peacekeeping da luglio

New York (New York, Usa), 25 giu. (LaPresse/AP) - Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite ha autorizzato il dispiegamento della nuova missione di peacekeeping in Mali a partire dal primo di luglio. L'ambasciatore britannico all'Onu, Mark Lyall Grant, ha detto ai giornalisti dopo il meeting a porte chiuse che il Consiglio ha deciso all'unanimità che il dispiegamento dovrebbe procedere secondo il programma nonostante le grave condizioni logistiche e il caldo estremo in Mali. A metà aprile il Consiglio aveva autorizzato la nuova forza di peacekeeping, di cui faranno parte 11.200 soldati e 1.440 agenti della polizia internazionale. La missione sostituirà l'attuale forza africana composta da seimila soldati. La forza dell'Onu, ha detto Lyall Grant, comprenderà inizialmente gran parte dei soldati africani che sono già nel Paese, i quali avranno quattro mesi di tempo per adattarsi agli standard delle Nazioni unite per quanto riguarda il rispetto dei diritti umani e gli equipaggiamenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata