Mali, attacco ad albergo usato dall'Onu: 4 morti e 3 feriti

Bamako (Mali), 7 ago. (LaPresse/Reuters) - Quattro persone sono morte a Sevare, nel Mali centrale, dopo che un gruppo di sospetti militanti islamici ha attaccato un albergo usato da personale delle Nazioni unite. Lo hanno riferito residenti della zona e fonti militari, aggiungendo che gli scontri a fuoco intorno all'albergo sono ancora in corso. È possibile vedere del fumo levarsi dalla struttura, mentre si sente il rumore delle armi pesanti usate dalle forze del governo per cercare di costringere gli assalitori a uscire. Un testimone ha dichiarato di avere visto il corpo di un uomo bianco davanti all'ingresso dell'hotel, mentre un portavoce militare ha riferito che negli scontri a fuoco sono morti anche due soldati e altri tre sono rimasti feriti. La quarta vittima, ha aggiunto, è un militante che indossava una bomba e che è stato ucciso prima di innescarla. Secondo il portavoce, un cittadino dell'est europeo e altri tre membri della missione Minusma delle Nazioni unite sono fuggiti. Nell'albergo ci sono cittadini di Sudafrica, Francia e Ucraina.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata