Mali, Aqmi rivendica uccisione dei 2 giornalisti francesi Rfi

Dakar (Senegal), 6 nov. (LaPresse/AP) - Al-Qaeda per il Maghreb islamico (Aqmi) ha rivendicato l'omicidio dei due giornalisti francesi di Radio France Internationale (Rfi), Ghislaine Dupont e Claude Verlon, rapiti e uccisi sabato 2 novembre a Kidal, nel nord del Mali. Aqmi definisce il gesto una vendetta per i crimini commessi da francesi e maliani contro la popolazione del nord del Mali. La rivendicazione è giunta con una dichiarazione pubblicata su un sito spesso utilizzato dai jihadisti. "L'organizzazione considera che questo è il prezzo più basso che il presidente François Hollande e il suo popolo possano pagare per la loro nuova crociata", si legge nella dichiarazione. Il sito in lingua araba Sahara Media ha identificato la brigata di al-Qaeda che ha commesso gli omicidio con quella guidata da Abdelkarim al-Targui.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata